Giocatori Premier League 2023/24: top e flop della MW31
Premier League 2023/24: Top e Flop MW31

Giocatori Premier League 2023/24: top e flop della MW31

Sintesi:

La top 11 e la flop 11 dei giocatori che hanno spiccato maggiormente, rispettivamente in positivo e in negativo, nella 31ª giornata della Fantasy Premier League 2023/24.

Proseguiamo con la rubrica nella quale selezioniamo la top 11 e la flop 11 della Matchweek appena trascorsa, composte rispettivamente dai giocatori che si sono maggiormente distinti in positivo e in negativo, non necessariamente in ottica FPL, nei match dell’ultima giornata del campionato di Premier League.

Top 11 (5-4-1)

Pickford (EVE)

Solita prova generosa dell’estremo difensore inglese che compie alcune ottime parate che tengono in vita i suoi.

Williams (NFO)

Prova incredibile del terzino gallese che corre a perdifiato per tutta la partita sfiorando anche la gloria personale.

Burn (NEW)

L’ex giocatore del Brighton torna finalmente a giocare al centro della difesa e le prestazioni migliorano, con una prova praticamente perfetta in cui domina con il proprio fisico.

Ajer (BRE)

Il centrale delle Bees ultimamente è in grande forma: contro il Brighton non trova la rete come nelle scorse giornate ma blocca ogni iniziativa ospite.

Zouma (WHU)

Un gol ed una partita attenta e senza sbavature per il centrale francese che vince il duello, nonostante il mismatch atletico, con il temuto Son.

Ait Nouri (WOL)

Da alcune settimane il giocatore algerino è puntualmente il migliore ed il più pericoloso dei suoi. Trend che continua a Burnley con un gol ed un’altra ottima occasione non sfruttata.

Smith Rowe (ARS)

Schierato titolare a sorpresa, il giovane talento dei Gunners risponde presente con una prestazione molto positiva e lo zampino su entrambi i gol.

Foden (MCI)

Servono altre parole? Un’altra tripletta e la sensazione che, se schierato centralmente al posto di De Bruyne, diventi immarcabile.

MacAllister (LIV)

Altra prova totale del centrocampista argentino che nel girone di ritorno sta fornendo prestazioni pazzesche caricandosi sulle spalle i Reds

Gibbs White (NFO)

Il talento ex Wolves da diverse giornate sta provando a trascinare i suoi verso la salvezza con giocate spesso decisive. Anche contro il Fulham 90 minuti di qualità con un gol ed un assist.

Palmer (CHE)

Vero che di 3 reti due erano su rigore ed una su deviazione, ma quando il pallone si fa pesante è sempre il talentino inglese a reclamarlo e ad essere decisivo.

Flop 11 (4-3-3)

Grbic (SHU)

Darwin fatica a far gol ed è impreciso con i piedi davanti alla porta? Allora l’estremo difensore delle Blades per farlo segnare decide di rinviargli addosso un innocuo pallone.

Tete (FUL)

Il terzino dei Cottagers torna titolare ma dalla sua parte il Nottingham affonda ogni volta ed Hudson Odoi gli sfugge in occasione del primo gol.

Dummett (NEW)

Rispolverato nel finale a causa delle molteplici assenze del pacchetto arretrato, decide di farsi notare con un fallo da rigore assurdo che costa il pareggio.

Van de Ven (TOT)

Al rientro dopo l’infortunio, alla lunga dimostra di essere ancora alla ricerca della miglior condizione con diverse sbavature che potevano costare caro.

Ozoh (CRY)

Entra nel finale di partita ma paga tutta la propria inesperienza nel duello con Semenyo che genera il gol della sconfitta.

Lukic (FUL)

33 minuti per l’ex centrocampista del Torino in cui risulta impreciso palla al piede e nullo in fase di contrasto. Silva non può far altro che sostituirlo.

Caicedo (CHE)

Il Chelsea con la nuova dirigenza ha fatto tanti acquisti sbagliati a prezzi esorbitanti, ma l’ex Brighton fa di tutto per vincere la palma del peggiore ed anche contro lo United è disastroso e dannoso.

Doucoure (EVE)

Nel girone d’andata il centrocampista maliano era stato uno dei trascinatori dei Toffees con continui inserimenti letali. Da diverse settimane sono diminuiti gli inserimenti e quei pochi sono diventati inoffensivi.

Buonanotte (BHA)

Il talentino del Brighton fatica ad accendersi in un match molto fisico e crea molto fumo ma poco poco arrosto.

Fofana (BUR)

Il Burnley è in una situazione disperata e per salvarsi ha assoluto bisogno dei gol del giocatore del Chelsea. Fin qui l’ivoriano ha avuto un discreto rendimento, contro il Wolves però non si vede praticamente mai.

Zaniolo (AVL)

L’italiano ritrova una maglia da titolare e nei primi minuti sembra ripagare la fiducia di Emery. Ed invece alla distanza si spegne ed è colpevole su due reti subite.

Partecipa alla discussione

Newsletter