Giocatori Premier League 2023/24: top e flop della MW16
Premier League 2023/24: Top e Flop MW16

Giocatori Premier League 2023/24: top e flop della MW16

Sintesi:

La top 11 e la flop 11 dei giocatori che hanno spiccato maggiormente, rispettivamente in positivo e in negativo, nella 16ª giornata della Fantasy Premier League 2023/24.

Proseguiamo con la rubrica nella quale selezioniamo la top 11 e la flop 11 della Matchweek appena trascorsa, composte rispettivamente dai giocatori che si sono maggiormente distinti in positivo e in negativo, non necessariamente in ottica FPL, nei match dell’ultima giornata del campionato di Premier League.

Potete trovare questo contenuto anche sulla pagina Facebook degli amici di NonSoloPremier.

Top 11 (4-4-2)

Trafford (BUR)

Finalmente una partita da protagonista per il portierino inglese di cui si dice un gran bene, ma che finora si era messo in mostra in Premier più per le incertezze che per i miracoli. Contro il Brighton una bella prestazione con molte parate decisive.

Gross (BHA)

De Zerbi sta impiegando il giocatore tedesco praticamente in qualsiasi ruolo e lui risponde sempre alla grande. Contro il Burnley ha giocato da terzino sinistro e da suoi cross sono nati il gol e molte altre occasioni pericolose.

Tosin (FUL)

La coppia di centrali difensivi del Fulham sembra essere Bassey-Ream, ma se il rientrante Tosin fornisce sempre prestazioni con tanto di gol come contro il West Ham, Marco Silva dovrà rivedere le sue gerarchie.

Diego Carlos (AVL)

In una partita contro l’Arsenal in cui i Villans trovano il vantaggio iniziale e poi sono costretti soprattutto a difendersi, sale in cattedra il centrale ex Siviglia che è una diga e sbroglia tantissime situazioni pericolose.

Udogie (TOT)

Era stato uno dei peggiori nel turno infrasettimanale con il retropassaggio sciagurato per il gol del West Ham, stavolta il terzino italiano in coppia con Son forma una catena di sinistra formidabile che schianta il Newcastle.

Wilson (FUL)

Il Fulham in questo periodo è uno spettacolo e tutti gli interpreti da centrocampo in su sono superlativi; vogliamo premiare Wilson che entra nella ripresa sfiorando il gol con un gran dribbling su Zouma, segnando una rete capolavoro e servendo Vinicius per la manita.

Doucoure (EVE)

Si parla sempre poco del centrocampista dei Toffees che si sta confermando come uno dei migliori incursori del campionato; ancora una rete pesante e tanta corsa nel match contro il Chelsea.

McAtee (SHU)

Il talentino scuola City lo scorso anno aveva trascinato le Blades in Premier League con il suo talento; quest’anno sta iniziando da alcune settimane a mostrare finalmente il proprio talento e contro il Brentford è una sua magia a regalare i 3 punti.

McGinn (AVL)

Ormai non ci sono più parole per descrivere il centrocampista scozzese. Solita partita da trottolino instancabile del centrocampo e la rete da attaccante d’area che decide il match.

Richarlison (TOT)

Finora la stagione del brasiliano era stata molto deludente con gol sbagliati, panchina e poi l’infortunio. Contro il Newcastle il riscatto con due gol da bomber d’area che ptorebbero fargli svoltare la stagione.

Cunha (WOL)

Con l’infortunio di Neto, sembrava che i Wolves potessero accusare pesantemente il colpo nel reparto offensivo. E invece il brasiliano si è preso sulle spalle la squadra con grandi prestazioni e molta più concretezza del solito sotto porta.

Flop 11 (4-4-2)

Dubravka (NEW)

Le due sconfitte negli ultimi due match non sono sicuramente colpa sua, ma 7 gol sul groppone in 2 partite e alcune insicurezze (vedi secondo gol di Richarlison) certamente non contribuiscono a dare affidabilità al reparto arretrato.

Trippier (NEW)

Siamo abituati a vederlo tra i migliori e invece per la seconda giornata consecutiva è tra i peggiori in assoluto. Postecoglu piazza Son dalla sua parte e il coreano con la sua rapidità lo mette costantemente in difficoltà propiziando così le prime due reti Spurs.

Dias (MCI)

Adebayo con la sua altezza e fisico non ha eguali in Premier League; da un difensore dell’esperienza di Dias però ci aspettavamo più lavoro di mestiere per contenerlo e invece il portoghese soffre tantissimo e si perde la punta sul gol.

Shaw (MUN)

Ten Hag lo sta talvolta utilizzando come centrale di difesa e il terzino inglese ha sempre risposto con buone prestazioni. Stavolta però dimostra tutta la sua inesperienza nel ruolo facendosi spesso pescare fuori posizione.

Cresswell (WHU)

Giornata difficilissima per tutti i giocatori degli Hammers e in particolare i difensori; tra questi spicca in negativo il terzino che viene sovrastato da Jimenez sul primo gol e poi viene costantemente superato da Iwobi.

Ayew (CRY)

L’esterno ghanese è in un bel momento di forma in cui riesce a mettere sul campo la solita corsa e anche una buona qualità offensiva. L’ingenuità però con cui prende l’espulsione è da matita rossa e decisivo per la sconfitta dei suoi.

Onyeka (BRE)

Il centrocampista delle Bees è molto impreciso e poco lucido contro il centrocampo locale che fa molta densità. Inoltre l’arbitro lo grazia per un’entrataccia che poteva tranquillamente essere da cartellino rosso.

B.Fernandes (MUN)

Il disastro United ha mille colpevoli e il portoghese solitamente è uno che ci mette sempre l’anima. Contro il Bournemouth però è uno dei peggiori in campo con poche idee e un’ammonizione pesantissima che gli farà saltare il match di Liverpool.

Elanga (NFO)

Il talento scuola United nell’ultimo mese era spesso stato uno dei più positivi con le sue volate sulla fascia. Contro i Wolves viene schierato in attacco e lo svedese dimostra la poca attitudine a non giocare sulla fascia: 18 palloni toccati, 6 passaggi sbagliati e 10 possessi persi.

Gabriel Jesus (ARS)

La grande mobilità del brasiliano è allo stesso tempo sia un suo punto di forza che una sua debolezza. Contro i Villans il tanto movimento lo porta a non trovare mai gli spazi per far male e a non essere presente in area nei tentativi per cercare il pareggio.

Broja (CHE)

Tutto il Chelsea fatica negli ultimi 25 metri a creare reali pericoli; l’albanese viene poco servito ma anche quando gli arrivano palloni giocabili non riesce minimamente ad incidere.

Partecipa alla discussione

Newsletter