Giocatori Premier League 2023/24: top e flop della MW29
Premier League 2023/24: Top e Flop MW29

Giocatori Premier League 2023/24: top e flop della MW29

Sintesi:

La top 11 e la flop 11 dei giocatori che hanno spiccato maggiormente, rispettivamente in positivo e in negativo, nella 29ª giornata della Fantasy Premier League 2023/24.

Proseguiamo con la rubrica nella quale selezioniamo la top 11 e la flop 11 della Matchweek appena trascorsa, composte rispettivamente dai giocatori che si sono maggiormente distinti in positivo e in negativo, non necessariamente in ottica FPL, nei match dell’ultima giornata del campionato di Premier League.

Top 11 (4-4-2)

Muric (BUR)

Il portiere titolare nella scorsa promozione ritrova un posto tra gli 11 per la prima volta e si fa apprezzare per alcuni ottimi interventi ed un miracolo su un tentativo di autorete di O’Shea.

Coufal (WHU)

Ottima prova del terzino ceco che nel primo tempo spinge come un forsennato sfiorando il gol e fornendo ottimi cross come in occasione del gol di Antonio.

Williams (NFO)

Il difensore scuola Liverpool presidia senza affanno la propria fascia destra e fornisce un prezioso apporto anche in fase offensiva.

Burke (LUT)

Il difensore degli Hatters si perde Wood in occasione del gol ospite ma si riscatta con un salvataggio sulla linea sul punteggio di 0-0 e con l’assist per il gol del pareggio.

Robinson (FUL)

Partita perfetta del terzino dei Cottagers: implacabile in fase difensiva su Kulusevski e pericolosissimo in fase di spinta con un assist all’attivo.

Vitinho (BUR)

L’esterno dei Clarets è fondamentale per la vittoria in quanto il suo taglio vale il rigore e l’espulsione di Reguilon. Ordinata e discreta per il resto la sua prova.

Lukic (FUL)

Il giocatore ex Torino comanda in mezzo al campo non disdegnando inserimenti in fase offensiva come nel caso del raddoppio.

Barkley (LUT)

Il primo quarto d’ora dell’ex Everton è incredibile con recuperi, dribbling e conclusioni dalla distanza. Cala un po’ ma resta sempre preziossissimo per i suoi.

Odobert (BUR)

L’esterno di Kompany non mette il proprio nome sul tabellino, ma i suoi movimenti fanno da apriscatole per la difesa avversaria.

Muniz (FUL)

Altri due gol per l’attaccante brasiliano che fin dall’inizio è un rebus irrisolto per la difesa del Tottenham.

Wood (NFO)

Lo spilungone neozelandese quest’anno sta ritrovando continuità in fase realizzativa ed anche contro il Luton arriva un centro pesantissimo.

Flop 11 (4-2-3-1)

Vicario (TOT)

Nessun portiere in questa giornata è autore di prestazioni negative, così in flop 11 ci finisce il portiere italiano che stavolta non compie miracoli e deve raccogliere 3 volte la palla in saccoccia.

Kabore (LUT)

Prestazione sottotono dell’esterno degli Hatters che soffre molto la rapidità di Elanga e spesso si fa sorprendere dai suoi tagli.

Zouma (WHU)

Un po’ di sofferenza per il centrale francese con i movimenti di Watkins e poca intesa con Mavropanos per andare a chiudere in occasione del pareggio.

Dragusin (TOT)

L’ex Genoa esordisce in Premier da titolare ma avrà gli incubi la notte in quanto Muniz fa quel che vuole.

Reguilon (BRE)

L’esterno spagnolo recupera dall’infortunio ma non è un bene per le Bees. Dormita sul taglio alle sue spalle di Vitinho e rigore più espulsione dopo nemmeno 10 minuti.

Bissouma (TOT)

Il centrocampista maliano è impreciso e spesso fuori posizione perdendo nettamente la sfida contro il centrocampo di casa.

Clark (LUT)

Partita anonima del centrocampista del Luton che fatica a trovare la giusta posizione tra le linee.

Werner (TOT)

Il tedesco entra per aiutare i suoi a recuperare lo svantaggio ed invece si divora in maniera incredibile il gol che poteva accorciare le distanze.

Wissa (BRE)

Vero che non è facile attaccare quando la tua squadra è in 10 dopo pochi minuti, ma il congolese fa molto poco per impensierire la non solida difesa del Burnley

Origi (NFO)

L’attaccante belga viene schierato sull’ala destra ed è spesso pericoloso ed autore di ottime azioni, ma per le occasioni avute almeno una rete avrebbe dovuto segnarla.

Duran (AVL)

Chance dal primo minuto per l’attaccante colombiano in tandem con Watkins: esperimento durato 45 minuti in cui il giocatore dei Villans fa veramente poco.

Partecipa alla discussione

Newsletter