Lega FPL Italia 2023/24: il miglior manager di maggio
Lega FPL Italia 2023/24: Il miglior manager di maggio

Lega FPL Italia 2023/24: il miglior manager di maggio

Sintesi:

Intervista a Carlo Faggiotto, il manager che ha realizzato il punteggio più alto del mese di maggio nella lega classica FPL Italia 2023/24.

Proseguiamo con la rubrica in cui intervistiamo il miglior manager del mese nella lega lega FPL Italia 2023/24, vale a dire colui il quale ha realizzato il punteggio più alto mensile tra gli oltre 200 partecipanti alla nostra lega privata nel formato classico.

Ecco i primi 3 classificati nel mese di maggio nella nostra lega di FPL Italia

A rispondere alle nostre domande è Carlo Faggiotto, che con la sua Pirla’s LOSC ha totalizzato ben 335 punti nel mese di maggio. Di seguito la sua intervista.

Pirla’s LOSC di Carlo Faggiotto nella GW36

D: Potresti farci un riassunto della tua stagione FPL?

R: Quella appena conclusa è stata la mia quarta stagione di FPL ed è stata in assoluto quella migliore dal punto di vista dei risultati: top 40k in classifica generale, un buon quattordicesimo posto nella minileague di FPL Italia e un primo e un secondo posto nelle altre due mini league a soldi, posso senza dubbio considerarmi soddisfatto. Peccato per il periodo di flessione all’inizio dell’ultimo terzo di stagione, perché senza quello la mia posizione sarebbe stata ancora piú soddisfacente, ma non mi lamento. La gestione di chip come triple captain e free hit non è stata delle migliori e devo sicuramente sperare di essere piú fortunato nelle prossime stagioni.

Pirla’s LOSC di Carlo Faggiotto nella GW37

D: Quali sono stati il tuo acquisto più azzeccato e il tuo rimpianto più grande?

R:

Saró banale ma ovviamente non posso non inserire Cole Palmer come miglior acquisto in assoluto: comprato in tempi non sospetti quando ancora il suo valore oscillava tra 4.9£ e 5.0£ mi ha dato un enorme vantaggio su molti altri giocatori che invece si sono ridotti a comprarlo solo successivamente, quando ownership e prezzo erano giá su sfere un po’ diverse. L’altro acquisto del quale sono molto fiero è quello di Watkins, presente fin dalla GW1 e poi sappiamo tutti che stagione ha fatto.
Per quanto riguarda i rimpianti ne ho due (che mi sono costati la prima posizione di una mini league per una manciata di punti e senza dubbio tante posizioni nella classifica generale: aver rinunciato all’acquisto di Gvardiol proprio a ridosso della sua doppietta e non essermi deciso a seguire la mia intuizione quando volevo scambiare Haaland con Mateta poco prima della DGW che ha visto l’attaccante francese segnare 29 punti contro gli 0 di Haaland. Non aver cliccato “conferma” quando stavo per fare questo scambio mi dispiace un bel po’, ma d’altronde FPL è croce e delizia.

Pirla’s LOSC di Carlo Faggiotto nella GW38

D: Ti aspettavi questo exploit nell’ultimo mese? Avevi dubbi su qualcuno o eri convinto del tuo team?

R: Avevo ancora l’ultima chip da giocare (bench boost durante la DGW37) quindi mi aspettavo di scalare qualche posizione, ma la presenza nella mia rosa di giocatori come Van de Ven (12 punti) e Tarkowski (9 punti) mi ha senza dubbio aiutato a superare le mie aspettative. Certo, se avessi avuto Gvardiol invece di Burn..
Poi il resto dell’exploit credo sia dovuto prevalentemente alla GW38 durante la quale ho cercato di agire un po’ sul differential di alcuni giocatori con ownership minore come TAA, Eze e Ortega Moreno, scelta che ha ripagato bene e mi ha fatto un ulteriore balzo in avanti nelle classifiche. In generale mi aspettavo bene, ma non cosí bene!

Partecipa alla discussione

Newsletter