Fantasy Premier League 2022/23: il capitano della GW5
Fantasy Premier League 2022/23 Capitano GW5

Fantasy Premier League 2022/23: il capitano della GW5

Sintesi:

Analisi dei migliori capitani per la GW5 del Fantasy Premier League 2022/23 con i pro e i contro di tre possibili opzioni, ordinate secondo un livello di rischio crescente.

Continuiamo la consueta rubrica nella quale indichiamo tre papabili capitani per la Gameweek in oggetto, indicando i pro e i contro di ciascuna opzione.

Scegliamo un giocatore per ogni fascia di rischio: bassa, media e alta. Nella fascia di rischio bassa troviamo un asset che sarà scelto da gran parte degli altri manager e che ha ottime probabilità di portare molti punti. Quella media e alta contengono nomi più differential e quindi scelti da meno giocatori e con meno probabilità di avere ottimi ritorni di punti.

Ovviamente scegliendo un capitano col rischio basso si fa una scelta comune a tanti altri manager e, di conseguenza, si guadagnano o si perdono poche posizioni indipendentemente dalla sua performance; al contrario, con i rischi medi o alti, in caso di exploit, è possibile scalare repentinamente la classifica come, allo stesso tempo, precipitare in basso.

Rischio basso

Salah ( Liverpool – Newcastle)

Contro il Newcastle11 partite (740 minuti)6 gol2 assist
In casa contro il Newcastle6 partite (446 minuti)5 gol1 assist

Pro

L’egiziano ha fatto un incredibile blank contro il Bournemouth nonostante il 9-0, peró ha fatto registrare un xG di oltre un gol, quindi le occasioni se le è procurate ed anche più delle scorse partite e solo per sfortuna o imprecisione non ha segnato; ma difficilmente stecca due partite di fila. Davanti c’è il Newcastle che ultimamente dalla sua parte ha adattato a terzino il centrale Burn, bravo a difendere ma con un evidente mismatch in quanto a rapidità con Salah e ciò potrebbe fare la differenza. Inoltre è rigorista.

Contro

Salah ha buoni numeri in questo inizio di stagione ma ci aveva abituato a tutt’altri ritmi e vedendo queste prime partite non sembra essere il Salah da mettere capitano sempre e a prescindere. Inoltre il Newcastle non ha ancora mai perso ed è ormai da annoverare come una squadra da lato sinistro della classifica, quindi sarà un match impegnativo.

Rischio medio

Haaland (Manchester City – Nottingham Forest)

Contro il Nottingham Forest0 partite0 gol0 assist
In casa contro il Nottingham Forest0 partite0 gol0 assist

Pro

Il norvegese è reduce da una tripletta con la quale è salito in testa alla classifica marcatori con 6 reti in 4 partite, non servirebbe aggiungere altro. Il City poi riceve in casa un Nottingham Forest che sta facendo discretamente ma che è molto più debole dei Citizens ed ancora un cantiere aperto per il mercato. Infine è rigorista.

Contro

C’è solo un unico grande motivo che fa essere titubanti sulla fascia al norvegese e che lo rende un rischio medio: la spada di Damocle del turnover di Pep. Guardiola ha infatti detto che con le partite ogni 3 giorni Haaland riposerà qualche match; considerando che tra una settimana ci saranno Siviglia, Tottenham e Dortmund, Haaland riposerà questa partita o quella del weekend contro l’Aston Villa?

Rischio alto

Rodrigo (Leeds – Everton)

Contro l’Everton2 partite (91 minuti)0 gol0 assist
In casa contro l’Everton0 partite0 gol0 assist

Pro

Lo spagnolo è stato uno dei protagonisti di questo inizio campionato ed è uno dei giocatori che prova più volte la conclusione in tutto il campionato. Di fronte c’è un Everton protagonista di un avvio balbettante e che ha sempre preso gol nei 4 match. Inoltre se non giocasse Bamford potrebbe essere rigorista.

Contro

Rodrigo ha fatto anche troppi gol in questo inizio campionato sia per gli expected goals sia per le statistiche dello stesso giocatore negli scorsi anni. Inoltre l’Everton con 3 difensori prestanti e con grande esperienza potrebbero creare grattacapi col gioco duro e fisico a Rodrigo.

Partecipa alla discussione

Newsletter