Fantasy Premier League 2022/23: il capitano della GW38
Fantasy Premier League 2022/23 Capitano GW38

Fantasy Premier League 2022/23: il capitano della GW38

Sintesi:

Analisi dei migliori capitani per la GW38 del Fantasy Premier League 2022/23 con i pro e i contro di tre possibili opzioni, ordinate secondo un livello di rischio crescente.

Continuiamo la consueta rubrica nella quale indichiamo tre papabili capitani per la Gameweek in oggetto, indicando i pro e i contro di ciascuna opzione.

Scegliamo un giocatore per ogni fascia di rischio: bassa, media e alta. Nella fascia di rischio bassa troviamo un asset che sarà scelto da gran parte degli altri manager e che ha ottime probabilità di portare molti punti. Quella media e alta contengono nomi più differential e quindi scelti da meno giocatori e con meno probabilità di avere ottimi ritorni di punti.

Ovviamente scegliendo un capitano col rischio basso si fa una scelta comune a tanti altri manager e, di conseguenza, si guadagnano o si perdono poche posizioni indipendentemente dalla sua performance; al contrario, con i rischi medi o alti, in caso di exploit, è possibile scalare repentinamente la classifica come, allo stesso tempo, precipitare in basso.

N.B. Ovviamente in questa rubrica ignoriamo volutamente Haaland, che sarà scelto da un’altissima percentuale di manager, per proporre nomi alternativi.

Rischio basso

Salah (Southampton – Liverpool)

Contro il Southampton10 partite (875 minuti)7 gol3 assist
In casa del Southampton4 partite (348 minuti)2 gol1 assist

Pro

L’egiziano nelle ultime 9 partite, anche quando non ha brillato, solo una volta non ha avuto ritorni di bonus offensivi. Davanti c’è un Southampton che potrebbe dare spazio a molti giovani e che in casa negli ultimi 6 incontri ha subito ben 14 reti. Inoltre sul proprio lato sinistro hanno concesso ben il 40% delle occasioni avversarie. Infine è rigorista.

Contro

I Reds non hanno più obiettivi per cui potrebbero giocare con poche motivazioni oppure allo stesso tempo Klopp potrebbe dare spazio anche a chi ha giocato meno facendo rifiatare anche un big come Salah.

Rischio medio

Watkins (Aston Villa-Brighton)

Contro il Brighton4 partite (360 minuti)2 gol0 assist
In casa contro il Brighton2 partite (180 minuti)1 gol0 assist

Pro

L’attaccante inglese non è nel proprio miglior momento di forma con ben 6 partite senza reti, però l’Aston Villa deve vincere per poter accedere alla Conference League e davanti trova un Brighton ormai senza più obiettivi e reduce dai festeggiamenti per la conquista della qualificazione all’Europa League. Inoltre dovrebbe essere rigorista.

Contro

Il momento non è dei più brillanti ed i numeri in questo sono impietosi con meno di un gol come NPxG e solo un tiro in porta a partita di media per quanto riguarda gli ultimi 4 incontri.

Rischio alto

Eze (Crystal Palace – Nottingham Forest)

Contro il Nottingham Forest6 partite (456 minuti)0 gol0 assist
In casa contro il Nottingham Forest3 partite (202 minuti)0 gol0 assist

Pro

Il talento inglese è in splendida forma ed è appena reduce dalla notizia della convocazione in nazionale. Anche nei numeri delle ultime 4 partite è in testa nella propria squadra per NPxGI, NPxG, tiri in porta e tocchi dentro l’area. Davanti poi c’è un Forest che si è appena salvato e che quindi potrebbe arrivare scarico mentalmente e con molte riserve. Infine, senza Zaha potrebbe essere il rigorista

Contro

Eze non è un bomber per cui sta viaggiando anche ben oltre le proprie potenzialità in queste giornate. Inoltre il Forest tende a fare molta densità nella fascia centrale per cui potrebbe faticare a trovare spazi per inserirsi o concludere da fuori.

Partecipa alla discussione

Newsletter