Fantasy Premier League 2022/23: il capitano della GW16
Fantasy Premier League 2022/23 Capitano GW16

Fantasy Premier League 2022/23: il capitano della GW16

Sintesi:

Analisi dei migliori capitani per la GW16 del Fantasy Premier League 2022/23 con i pro e i contro di tre possibili opzioni, ordinate secondo un livello di rischio crescente.

Continuiamo la consueta rubrica nella quale indichiamo tre papabili capitani per la Gameweek in oggetto, indicando i pro e i contro di ciascuna opzione.

Scegliamo un giocatore per ogni fascia di rischio: bassa, media e alta. Nella fascia di rischio bassa troviamo un asset che sarà scelto da gran parte degli altri manager e che ha ottime probabilità di portare molti punti. Quella media e alta contengono nomi più differential e quindi scelti da meno giocatori e con meno probabilità di avere ottimi ritorni di punti.

Ovviamente scegliendo un capitano col rischio basso si fa una scelta comune a tanti altri manager e, di conseguenza, si guadagnano o si perdono poche posizioni indipendentemente dalla sua performance; al contrario, con i rischi medi o alti, in caso di exploit, è possibile scalare repentinamente la classifica come, allo stesso tempo, precipitare in basso.

N.B.
Ovviamente per fare questa rubrica ignoriamo volutamente Haaland che sarà scelto da un’altissima percentuale di manager per proporre nomi alternativi.

Rischio basso

Salah (Liverpool – Southampton)

Contro il Southampton9 partite (875 minuti)7 gol3 assist
In casa contro il Southampton5 partite (437 minuti)5 gol2 assist

Pro

L’egiziano è reduce da una importante doppietta che ha dato continuità al gol con il Leeds e alle reti in Champions: grazie anche al cambio di modulo con un 4-3-1-2 che lo avvicina maggiormente alla porta Salah sembra tornato quello delle scorse stagioni. Inoltre davanti avrà un Southampton che ha appena subito 4 reti, ha cambiato allenatore e contro cui ad Anfield ha sempre messo a referto almeno un gol o un assist. Infine è rigorista.

Contro

Quest’anno Salah ha sempre deluso i manager quando in tanti puntavano su di lui perchè stava dando segnali di ripresa e come lui anche lo stesso Liverpool non ha mai avuto continuità di risultati. Inoltre il Southampton potrebbe fare una prestazione di orgoglio dopo le vicissitudini in panchina successe durante la settimana.

Rischio medio

Saka (Wolves – Arsenal)

Contro il Wolves6 partite (434 minuti)1 gol0 assist
In casa del Wolves3 partite (237 minuti)1 gol0 assist

Pro

L’Arsenal deve continuare la propria marca inarrestabile ed incontra un Wolves che sta avendo un rendimento insufficiente e che sembra aver perso la solidità difensiva della scorsa stagione. Saka dalla sua nelle ultime 10 partite ben 8 volte ha fornito almeno un gol o un assist e quindi è in un gran momento di forma che non vorrà interrompere. Infine è rigorista.

Contro

Wolverhampton è sempre un campo difficile e l’Arsenal nelle ultime 3 trasferte, pur producendo molto in avanti, ha segnato solo 3 reti quindi è difficile che possa finire in goleada. Inoltre il mondiale alle porte potrebbe inconsciamente distrarre una squadra in cui ben 8 titolari andranno in Qatar.

Rischio alto

Trossard (Brighton – Aston Villa)

Contro l’Aston Villa4 partite (351 minuti)1 gol0 assist
In casa contro l’Aston Villa3 partite (261 minuti)1 gol0 assist

Pro

Il Brighton è in un gran momento di forma e sembra poter trovare la via del gol molto facilmente. Il belga ha grandi numeri dall’arrivo di De Zerbi ed inoltre ultimamente viene schierato in posizione di punta centrale. Davanti avrà l’Aston Villa che nelle ultime 3 trasferte fra campionato e Carabao Cup ha subito ben 11 reti e che con due centrali grossi fisicamente potrebbe soffrire la rapidità di Trossard.

Contro

Trossard non è un bomber per cui non bisogna aspettarsi da lui una prolificità che non ha mai avuto in carriera. Inoltre l’Aston Villa ha destato una buona impressione nella scorsa giornata contro il Manchester United e con Emery in panchina potrebbe trovare solidità e risultati anche lontano da Birmingham.

Partecipa alla discussione