Fantasy Premier League 2022/23: il capitano della DGW20
Fantasy Premier League 2022/23 Capitano DGW20

Fantasy Premier League 2022/23: il capitano della DGW20

Sintesi:

Analisi dei migliori capitani per la GW20 del Fantasy Premier League 2022/23 con i pro e i contro di tre possibili opzioni, ordinate secondo un livello di rischio crescente.

Continuiamo la consueta rubrica nella quale indichiamo tre papabili capitani per la Gameweek in oggetto, indicando i pro e i contro di ciascuna opzione.

Scegliamo un giocatore per ogni fascia di rischio: bassa, media e alta. Nella fascia di rischio bassa troviamo un asset che sarà scelto da gran parte degli altri manager e che ha ottime probabilità di portare molti punti. Quella media e alta contengono nomi più differential e quindi scelti da meno giocatori e con meno probabilità di avere ottimi ritorni di punti.

Ovviamente scegliendo un capitano col rischio basso si fa una scelta comune a tanti altri manager e, di conseguenza, si guadagnano o si perdono poche posizioni indipendentemente dalla sua performance; al contrario, con i rischi medi o alti, in caso di exploit, è possibile scalare repentinamente la classifica come, allo stesso tempo, precipitare in basso.

N.B. Ovviamente in questa rubrica ignoriamo volutamente Haaland, che sarà scelto da un’altissima percentuale di manager, per proporre nomi alternativi.

Rischio basso

Rashford (Manchester United – Manchester City; Crystal Palace – Manchester United)

Contro il Manchester City16 partite (1109 minuti)4 gol1 assist
In casa contro il Manchester City8 partite (526 minuti)3 gol0 assist
Contro il Crystal Palace12 partite (678 minuti)1 gol3 assist
In casa del Crystal Palace5 partite (248 minuti)1 gol1 assist

Pro

Il nazionale inglese ha dimostrato di essere in gran forma con tre reti nelle tre partite dopo la ripartenza in Premier oltre alla doppietta da subentrato in FA Cup. La partita a Old Trafford sarà il derby per cui sarà difficilissimo segnare, ma quest’anno Rashford ha un gran rendimento tra le mura amiche. L’altro match è contro un Crystal Palace che ha subito ben sette gol negli ultimi due match interni.

Contro

Il derby è un match molto combattuto e ultimamente molto squilibrato a favore dei cugini, quindi sarà difficile per Rashford lasciare il segno e anche le statistiche dei precedenti lasciano trasparire questa difficoltà. L’altro match è su un campo molto caldo come Selhurst Park e contro una squadra in cerca di riscatto davanti ai propri tifosi dopo la debacle contro il Tottenham.

Rischio medio

Kane (Tottenham – Arsenal; Manchester City – Tottenham)

Contro l’Arsenal16 partite (1530 minuti)14 gol3 assist
In casa contro l’Arsenal9 partite (810 minuti)9 gol1 assist
Contro il Manchester City14 partite (1183 minuti)4 gol3 assist
In casa del Manchester City6 partite (539 minuti)3 gol1 assist

Pro

Kane è l’ancora di salvezza a cui si sta aggrappando il Tottenham in un momento difficile e quindi è il giocatore degli Spurs che ha più probabilità di portare bonus. Davanti c’è l’Arsenal con cui ha grandissime statistiche (di media un gol a partita davanti ai propri tifosi) e il clima da derby che lo fa esaltare ancora di più. L’altra partita sarà più difficile, ma il Manchester City ultimamente dietro concede qualcosa (un solo clean sheet negli ultimi 5 incontri).

Contro

Come successo già per Mitrovic nella scorsa DGW, Kane è in diffida ed un cartellino giallo contro l’Arsenal (cosa non impossibile visto il clima sempre teso del derby) gli farebbe saltare il secondo incontro. Inoltre il Tottenham quest’anno contro le big sta faticando moltissimo sia a far gioco che a far risultato, quindi c’è un forte rischio di blank anche da parte del capitano inglese.

Rischio alto

Mahrez (Manchester United – Manchester City; Manchester City – Tottenham)

Contro il Manchester United17 partite (1195 minuti)3 gol3 assist
In casa del Manchester United6 partite (406 minuti)1 gol0 assist
Contro il Tottenham17 partite (994 minuti)5 gol3 assist
In casa contro il Tottenham7 partite (390 minuti)3 gol1 assist

Pro

L’algerino è forse in questo momento il giocatore più in forma (o forse l’unico) del Manchester City; ha riposato in Carabao Cup per cui dovrebbe avere buone chance di partire titolare in entrambi i match. Entrambe le avversarie concedono qualcosa sulla propria fascia sinistra avendo esterni molto bravi in fase offensiva e inoltre Mahrez ha anche l’arma dei calci piazzati (oltre ad essere rigorista in caso di assenza di Haaland).

Contro

Con Guardiola non si è mai certi al 100% della titolarità di un giocatore, tanto più con uno come l’algerino che ha fatto della mancanza di continuità il suo più grande difetto. Inoltre saranno due match combattuti contro squadre che cercheranno di concedere pochi spazi, quindi anche l’algerino potrebbe far fatica ad accendersi e venir sostituito presto.

Partecipa alla discussione