Fantacalcio Premier League 2023/24: il capitano della GW20
Fantasy Premier League 2023/24: Il capitano della GW20

Fantacalcio Premier League 2023/24: il capitano della GW20

Sintesi:

Analisi dei migliori capitani per la GW20 del Fantasy Premier League 2023/24 con i pro e i contro di tre possibili opzioni, ordinate secondo un livello di rischio crescente.

Nuovo appuntamento con la consueta rubrica nella quale indichiamo tre papabili capitani per la Gameweek in oggetto, segnalando i pro e i contro di ciascuna opzione ed indicando gli expected points secondo il modello statistici di Fantasy Football Scout.

Scegliamo un giocatore per ogni fascia di rischio: bassa, media e alta. Nella fascia di rischio bassa troviamo un asset che sarà scelto da gran parte degli altri manager e che ha ottime probabilità di portare molti punti. Quella media e alta contengono nomi più differential e quindi scelti da meno giocatori e con meno probabilità di avere ottimi ritorni di punti.

Ovviamente scegliendo un capitano col rischio basso si fa una scelta comune a tanti altri manager e, di conseguenza, si guadagnano o si perdono poche posizioni indipendentemente dalla sua performance; al contrario, con i rischi medi o alti, in caso di exploit, è possibile scalare repentinamente la classifica come, allo stesso tempo, precipitare in basso.

Rischio basso

Salah (Liverpool – Newcastle)

Contro il Newcastle14 partite (1010 minuti)6 gol6 assist
In casa contro il Newcastle7 partite (536 minuti)5 gol3 assist

Expected points: 6.6

Pro

Il Liverpool vola in classifica e deve approfittare del turno casalingo contro un Newcastle in crisi atletica e di risultati e che ha subito ben 14 reti nelle ultime 6 trasferte. Salah non ha prodotto ritorni nell’ultimo match ma è stato più volte pericoloso ed inoltre in stagione non ha mai fatto due blank consecutivi. Inoltre ad Anfield contro le Magpies ha sempre segnato. Infine è rigorista.

Contro

Il Newcastle è ormai una big della Premier League, quindi sarà comunque un match combattuto come lo sono sempre stati quelli tra le due squadre nelle ultime due stagioni. Inoltre a sinistra, se gioca Livramento, potrebbe esserci un osso duro per l’egiziano.

Rischio medio

Watkins (Aston Villa – Burnley)

Contro il Burnley5 partite (434 minuti)2 gol1 assist
In casa contro il Burnley2 partite (168 minuti)0 gol0 assist

Expected points: 5.4

Pro

L’Aston Villa ha ottenuto solo un punto nelle ultime due partite e dovrà quindi cercare in tutti i modi di riprendere la marcia davanti ai propri tifosi. Di fronte c’è un Burnley che contro le big ha sempre perso e che già all’andata ha subito 3 reti dai Villans. Watkins ha fatto 4 blank nelle ultime 5 partite ma la difesa alta dei Clarets può scacciar via la crisi.

Contro

Il Burnley non sembra più la squadra troppo sbilanciata di inizio stagione ed a dimostrazione di ciò ha subito solo 6 reti nelle ultime 6 partite. Inoltre il Villa sembra meno brillante di alcune partite fa ed anche le occasioni create sono molte meno.

Rischio alto

Alvarez (Manchester City – Sheffield United)

Contro lo Sheffield United2 partite (180 minuti)0 gol0 assist
In casa contro lo Sheffield United1 partita (90 minuti)0 gol0 assist

Expected points: 6.6

Pro

Il City ha adesso un buon calendario e deve quindi continuare la propria marcia verso le prime posizioni. Davanti c’è uno Sheffield che fuori casa ha sempre preso gol e che non avrà Ahmedhodzic, uno dei suoi pilastri dietro. Senza Haaland Alvarez sarà il centravanti giostrando quindi più vicino alla porta e con la possibilità di battere i rigori.

Contro

Con l’arrivo di Wilder, le Blades sono un’altra squadra, dando filo da torcere a tutti e concedendo meno occasioni. Inoltre con la difesa a 3, Alvarez potrebbe trovarsi ingabbiato tra i difensori avversari ed avere poche occasioni per battere a rete.

Partecipa alla discussione

Newsletter