Fantacalcio Premier League 2023/24: il capitano della BGW26
Fantasy Premier League 2023/24: Il capitano della BGW26

Fantacalcio Premier League 2023/24: il capitano della BGW26

Sintesi:

Analisi dei migliori capitani per la BGW26 del Fantasy Premier League 2023/24 con i pro e i contro di tre possibili opzioni, ordinate secondo un livello di rischio crescente.

Nuovo appuntamento con la consueta rubrica nella quale indichiamo tre papabili capitani per la Gameweek in oggetto, segnalando i pro e i contro di ciascuna opzione arricchiti dagli expected points secondo il modello statistico di Fantasy Football Scout.

Scegliamo un giocatore per ogni fascia di rischio: bassa, media e alta. Nella fascia di rischio bassa troviamo un asset che sarà scelto da gran parte degli altri manager e che ha ottime probabilità di portare molti punti. Quella media e alta contengono nomi più differential e quindi scelti da meno giocatori e con meno probabilità di avere ottimi ritorni di punti.

Ovviamente scegliendo un capitano col rischio basso si fa una scelta comune a tanti altri manager e, di conseguenza, si guadagnano o si perdono poche posizioni indipendentemente dalla sua performance; al contrario, con i rischi medi o alti, in caso di exploit, è possibile scalare repentinamente la classifica come, allo stesso tempo, precipitare in basso.

Rischio basso

Haaland (Bournemouth – Manchester City)

Contro il Bournemouth3 partite (191 minuti)1 gol1 assist
In casa del Bournemouth1 partita (72 minuti)1 gol0 assist

Expected points: 7.1

Pro

Il norvegese sta piano piano ritornando verso la miglior forma ed anche se ha segnato solo una rete nella Double Gameweek, ha avuto valori alti di xG, quindi è solo questione di fortuna e precisione per tornare ai suoi numeri spaziali. Davanti c’è un Bournemouth che cerca sempre di giocare anche concedendo qualcosa dietro, come testimoniano le 7 reti subite nelle ultime 4 GW. Inoltre è rigorista.

Contro

Il Bournemouth è un avversario non facile ed alle Cherries Haaland ha fin qui solo segnato una rete in queste due stagioni. Inoltre i Citizens hanno giocato martedì scorso quindi Guardiola potrebbe praticare rotazioni (difficile che Haaland riposi) e la squadra potrebbe risentirne.

Rischio medio

Watkins (Aston Villa – Nottingham Forest)

Contro il Nottingham Forest9 partite (728 minuti)2 gol1 assist
In casa contro il Nottingham Forest4 partite (301 minuti)2 gol0 assist

Expected points: 5.7

Pro

Può capitare qualche partita opaca ma Watkins è comunque una sicurezza ed i suoi ritorni arrivano quasi sempre. Ciò potrebbe succedere anche contro un Nottingham Forest che fuori casa ha subito in media 2 reti e contro cui il Villa deve tornare a far pesare il fattore campo.

Contro

Basta la vittoria in casa del Fulham per dire che il periodo di appannamento dei Villans è terminato? Difficile dirlo, però sembra un periodo in cui gli uomini di Emery faticano maggiormente in casa a fare la partita. Inoltre il Forest sembra in crescita e storicamente a loro Watkins ha segnato molto poco.

Rischio alto

Neto (Wolves – Sheffield United)

Contro lo Sheffield United1 partita (69 minuti)0 gol1 assist
In casa contro lo Sheffield United0 partite0 gol0 assist

Expected points: 5.5

Pro

Lo Sheffield è in caduta libera mentre gli uomini di O’Neil hanno appena vinto in casa del Tottenham e quindi tutto lascia presagire una facile vittoria. Neto sembra già tornato ad avere una buona forma ed ha avuto ritorni in 3 delle ultime 4 partite mentre lo Sheffield ha fin qui subito in media 2.60 reti a partita.

Contro

Le Blades ultimamente sembrano andare molto meglio fuori casa dove si piazzano con un atteggiamento difensivo per poi colpire in contropiede. Ad avvalorare questa tesi il fatto che contro City, Chelsea e Villa abbiano preso al massimo 2 reti e senza concedere grosse occasioni.

Partecipa alla discussione

Newsletter